Giorno da cani

TITOLO: Giorno da Cani

AUTORE: Alicia Giménez-Bartlett

EDITORE: Sellerio

GENERE: Giallo

TRAMA: La detective Petra Delicado è chiamata ad indagare sul pestaggio di un uomo che giace in un letto di ospedale, in fin di vita. Dietro di sé ha lasciato solamente un cane e due quaderni pieni di cifre. Chi è quell’uomo? Perché lo hanno picchiato fino a ridurlo così? Le indagini portano l’ispettrice a ficcare il naso nel “giro dei cani” di Barcellona: canili, allevamenti, centri di addestramento. È lì, nel mondo canino, che il segreto si nasconde. Petra e il suo vice, Garzòn, sanno che è così e cercano di capirci qualcosa. Tra una cena e un appuntamento galante, un litigio e un momento di scoramento, riescono pure a venirne a capo. Non senza sofferenza.

GIUDIZIO: Ok, va di moda la figura dell’eroina con le palle. La donna che sa difendersi, disinibita. La donna forte. La donna uomo. Petra Delicado è una dura. Quindi le serie di gialli con lei come protagonista ha fatto il giro del mondo. Detto questo, passiamo oltre.

Lo stile di Alicia Giménez-Bartlett non è male, ma nemmeno niente di speciale. La trama non corre a perdifiato, anche se non si impantana nella risacca. I vari colpi di scena non sono così sensazionali, ma nemmeno annoiano. Insomma, un buon libro. Ma non aspettatevi fuochi d’artificio, se non è capodanno.

Lettura tranquilla, da chi ama i gialli. Libro da spiaggia. Ma anche da serata sotto le coperte, nel divano. Con una tazza fumante di caffélatte ben stretta tra le mani.