Ogni Virgola ha la sua strada

Siamo arrivati al terzo numero della Virgola, ancora old style. L’ultimo numero prima della tanto sospirata – e assolutamente necessaria – rivoluzione grafica.

Correva l’anno 2012, per la precisione l’estate. Bibite ghiacciate e tanti pensieri in testa; come spesso accade quando i vestiti lasciano il posto al costume e il grigio di un ufficio si trasforma in sabbia e spuma di mare.

La strada, quindi, come simbolo del cammino interiore, ma anche come traffico, come percorso obbligatorio, come viaggio fisico o matematico.

Mille punti di vista diversi, una sola cosa in comune: la voglia di lasciare la mente libera di seguire la propria strada!

La Virgola n.3 – La strada