La Virgola, questa strana rivista

La Virgola è nata nel Dicembre 2011 con l’uscita del primo numero, l’idea però risale ad almeno un anno prima.

In un giorno di totale noia, ebbi la sciagurata idea di mettermi a leggere “Il club dei filosofi dilettanti” di Alexander McCall Smith. La protagonista, Isabelle Dalhousie, è la direttrice di una rivista di filosofia applicata e questa sua passione l’aiuta a dare un senso alla routine di tutti i giorni. Le permette di evadere, di conoscere, di sognare…  Come resistere al fascino di coinvolgere qualche amico in questa follia editoriale e provare a fare altrettanto?!

Visto che la filosofia applicata ci sembrava decisamente “pesante” e in più richiedeva conoscenze specifiche, virammo su temi assolutamente frivoli quali l’Universo, la Strada… non trovate che siano decisamente più rilassanti?

Lo spirito con cui decidemmo di intraprendere questa strana esperienza era quello di fare della rivista un momento di fuga dal quotidiano. Erano solo parole, forse, ma ci aiutavano a comunicare senza filtri, senza censura, senza doversi sempre fermare alla superficie di un argomento.

Non è mai stata una rivista “snob”, solo non ci piaceva essere banali. E, in fin dei conti, a molti anni di distanza dall’ultimo numero, posso dire che è stata un’esperienza magnifica!